HONDA HISTORY

La storia Honda è la storia di un uomo, Soichiro Honda, e il suo successo senza precedenti di portare motocicli alle masse. Soichiro Honda era un pilota, un uomo d’affari, e un produttore. Ma più di tutto era un sognatore. Sognava di un modo migliore di fare fasce elastiche, fondò una piccola azienda, e ha iniziato la produzione. Sognava di dare alle persone in tutto il mondo una forma economica di trasporto, e ha iniziato a produrre motocicli di piccola cilindrata, tra cui uno costruito nel 1949 chiamato D-Type sogno. Amava anche troppo da corsa. Così la sua società ha costruito macchine più grandi e più veloci, due, quattro, cinque e sei cilindri moto da corsa e ha vinto l’Isola di Man. Honda Motor Company è di gran lunga il più grande produttore di moto al mondo. Prima moto Honda è nata dalla necessità di immediato post seconda guerra mondiale il Giappone, dove il trasporto pubblico era disperatamente sovraffollati e benzina fortemente limitata. ricerca di una soluzione ai suoi, e migliaia di altri ‘, problemi di trasporto personali, Honda sono imbattuto in un sacco di posti di lavoro 500 residuati bellici motori a due tempi progettato per alimentare i generatori elettrici;. nessuno li voleva così Honda li raccolse economico Il suo scopo era quello di adattarli per il fissaggio al push-bike e, da ottobre 1946, la sua piccola fabbrica di Hamamatsu stava facendo completo, moto di fortuna utilizzando fotogrammi ciclo proprietari. Perché la benzina scarseggiava, Honda adattato i suoi motori per funzionare su trementina, un combustibile che lui stesso distillata da alberi di pino e venduto in tutto il Giappone. Trementina (o gas diluito con trementina) non era la cosa migliore per l’alimentazione di moto, e ha richiesto un sacco di pedalata faticosa per riscaldare il motore abbastanza prima che si possa andare avanti. prime moto della Honda sono stati molto successo e forniture dei motori surplus corse dopo pochi mesi. Gli affari andavano bene da allora, così ha deciso di produrre i propri motori. Utilizzando il motore surplus come un modello, Honda ha progettato e costruito il suo proprio motore 50cc. Nel novembre 1947, il 1/2 CV A-Type Honda veniva prodotto e venduto come una moto completa. Perché la moto emanava un sacco di fumo e un odore di trementina era conosciuto come il “Camino”. Soichiro Honda ha iniziato Honda Motor Company nel 1948, all’età di 41. Poco dopo egli collegato con mago finanziario Takeo Fujisawa e insieme hanno costruito un impero. 1948 vide Honda introdurre una versione 90cc di A-Type noto come “B-Type”. Nel 1949 Honda è uscito con la “D-Type” . Il signor Honda è stato coinvolto in ogni fase della progettazione e produzione del due tempi D-Type del Sogno. Questa è stata la prima moto Honda. Questo era tutt’altro che semplice incastro un motore in un telaio pushbike. Honda ha chiamato la sua macchina ‘The Dream’, perché il suo sogno di costruire un completo, moto era avverato. Soichiro Honda era un ingegnere e stava sempre cercando di produrre macchine migliori e più sofisticate. Si è rivelato essere il 146cc, OHV, quattro tempi E-Type di sogno. Un potente macchina che produce 5 1/2bhp capace di 50 mph. Aveva un telaio in acciaio e propria sospensioni anteriori e posteriori. Entro ottobre 1951 il nuovo sogno era in produzione al ritmo di 130 unità al giorno. Nel 1952 Honda ha prodotto il primo “Cub” F-Type, un 1/2 CV, 50 cc, motore a due tempi che è stato prodotto in gran numero. Si potrebbe ottenere uno per adattarsi al vostro pushbike o acquistare il completo rosso e bianco Honda “Auto Bai”. Meno di un anno dopo la sua introduzione, la produzione è stata di 6500 unità al mese, a quel tempo era il 70% del mercato a motore a due ruote del Giappone. Nel 1953 Honda ha prodotto la 90cc, quattro tempi singola, una moto ancora maggiore sofisticazione. Questo è stato conosciuto come il Benly, in giapponese significa “convenienza”. Il J-Type Benly aveva un cambio a tre velocità, 3.8bhp prodotto, un telaio in acciaio pressato, sospensione posteriore con il motore e braccio oscillante su un perno molleggiato, e la sospensione anteriore telescopica. In poco tempo si vendevano al ritmo di 1000 unità al mese. Nel 1954 uno scooter 200cc, la Giunone, è stato introdotto per catturare alcune delle vendite delle copie di scooter Vespa che venivano costruite in Giappone. Honda ha prodotto diverse versioni delle moto da sogno e Benly nei prossimi anni, dotati di motori di diverse dimensioni (fino a 350cc) e di altri parametri. Nel settembre del 1957 Honda ha introdotto la prima bicilindrica, la sofisticata 250cc OHC a quattro tempi C70 Sogno. E ‘stato il precursore di alte prestazioni 125 e 250 gemelli della Honda. Nei primi mesi del 1958 Honda dotata di avviamento elettrico per il sogno 250cc e ha chiamato il C71 e, nel 1959, l’ultima Benly un incredibilmente sofisticato 125cc OHC a quattro tempi a due letti, capace di 70 mph è stato introdotto come il C92. Nel luglio 1958 Honda ha introdotto in Giappone quello che divenne moto di maggior successo al mondo, il C100 Super Cub. Super Cub è stato sviluppato in tre anni per essere una moto economico e pratico che letteralmente chiunque potrebbe usare. Ha usato un 50cc motore OHV a quattro tempi e frizione centrifuga con cambio a tre velocità. Era così facile da usare che anche i nuovi piloti potrebbero guidarla facilmente come un pushbike. Il suo innovativo telaio senza traversa reso popolare con le donne e impostare una nuova tendenza in pendolare motociclismo. La parola “scooterette” è stato coniato per descrivere questo stile moto step-through che ha venduto nel 50, 70 e 90cc versioni. Nel 1959 è stata la prima moto Honda venduti negli Stati Uniti, diventando veicolo più venduto al mondo (30 milioni di data). Come prova il concetto e il design originale era perfetto è il fatto che C50 di oggi, C70 e C90S hanno solo modifiche di dettaglio per distinguerle dalle macchine di 25 anni fa. Nello stesso anno, 1959, Honda ha introdotto la 250cc C72 sogno ad Amsterdam. Questa è stata la prima moto giapponese ad essere ufficialmente mostrato in Europa. Essa ha sorpreso la folla con la sua insolita struttura in acciaio pressato, forcellone e forcelle anteriori principali di collegamento, sofisticata tutto motore in alluminio OHC, avviamento elettrico e gli indicatori. Nel Regno Unito gli studenti erano stati solo limitato a moto di queste dimensioni e voleva le moto più veloci che potevano giuridicamente guidare. La Honda erano i 250s più veloci in giro, e il C72 con i suoi miglioramenti come 12 volt elettrico di e la lubrificazione a carter umido, successore del C71, è stato capace di 80 mph e potrebbe ancora ottenere 66 miglia per gallone. L’CB92 mantenuto il telaio in acciaio pressato e portando collegamento forche mentre il CB72 ricevuto una cornice in stile tubolare e la sospensione anteriore telescopica. Nel 1961, due anni dopo la Honda ha iniziato a vendere Super Cubs, Honda ha stupito il mondo delle corse con “Mike the Bike” vittorie gemelli di Hailwood all’Isola di Man. E ‘stato il primo di una serie senza precedenti di vittorie che era solo l’inizio della tradizione sportiva della Honda. Fin dall’inizio, il Sig. Honda ha dedicato la sua società di corse, raccogliendo oltre 100 importanti campionati motociclistici di tutto il mondo. Ciò che è stato appreso dalla costruzione di macchine da corsa ad alte prestazioni in seguito portato allo sviluppo di innovativi moto di produzione. Il classico CB72 e CB77 aiutato l’interesse di carburante nella guida, ha ottenuto l’America su due ruote, e ha stabilito la Honda come un giocatore serio. Il nome di Falco è apparso su modelli Honda CB72, CB77, CB400T, NT650, VTR1000F da allora, l’ultimo dei quali 1998 VTR1000F. Nel 1962 questa svolta pubblicità “Si incontrano le persone più belle su una Honda” frantumato il mito che le moto erano solo per ragazzi difficili e ribelli. Ha raggiunto e reso Honda e motociclismo in generale, facendo appello a tutti. La C77 una versione 305cc del Sogno e la CB77, una moto Super Sport produrre 28.5bhp sono stati introdotti nel 1963. Nel 1964 la C95 una versione 154cc della Benly e è stato offerto anche una versione 161cc Del CB160. L’Hondells registrato “Piccolo Honda” nel 1964. Honda entrato nella cultura pop americana come il soggetto di questa canzone di successo. Nel 1965 la Honda, sempre desiderosi di un nuovo mercato, si gettò in grandi campionati con il loro primo grande moto di produzione veloce, l’innovativo twin 43bhp CB450. Questa era una macchina doppia testa-albero a camme con le molle barra di torsione che fanno un vero e proprio 104 miglia all’ora, una macchina per sfidare le moto 500cc-plus. Nonostante le sue prestazioni, le vendite del CB450 in tutto il mondo erano poveri. Sono state apportate una serie di modifiche tecniche, nel 1967 è stato aggiunto un cambio a cinque marce. Nel 1967 Honda ha avuto la loro prima grande vittoria off-road nella “prima” Baja 1000. Nel 1968 Honda ha cessato la produzione del CB72 e CB77 e prodotto un nuova linea di gemelli SOHC ad alte prestazioni con cambi a cinque marce, chiamato CB250 e CB350, con la CB350 in grado di colpire 106 mph. Al Salone di Tokyo del 1968 Honda, dopo mesi di rumor allettante, ha presentato una pietra miliare che avrebbe cambiato il motociclismo mondo per sempre. Una moto 750cc a quattro cilindri e un freno a disco che era così veloce e potente di una nuova parola, “superbike”, è stato coniato per descriverlo. Il CB750F quattro era il più grande moto fuori del Giappone, dimostrando che una moto ad alte prestazioni potrebbe anche essere molto affidabile. In aprile 1969 Honda impostato mondo motociclo sul fuoco con l’introduzione del CB750. La performance è stata impressionante, colpendo facilmente 120 miglia all’ora e al tempo aveva una migliore accelerazione di ogni altra cosa sulla strada. Nel 1969 la prima automobile Honda venduti negli Stati Uniti, portando la Honda per diventare una potenza automobilistica preminente.